Calcutta contro Morgan per lo stalking alla fidanzata Angelica ...

3 giorni ago
Calcutta

La guerra è stata annunciata su Instagram ma non si è mostrata volatile come tante insurrezioni social che sfiammano in neanche 24 ore. È una guerra dove vengono stracciati contratti importanti, e l'ha messa in moto il cantautore Calcutta, all'anagrafe Edoardo D'Erme, che per colpire Morgan ha deciso di impedire la riproduzione delle sue canzoni agli artisti dell'etichetta Warner (che aveva messo sotto contratto il leader dei Bluvertigo). È lapidario (e molto arrabbiato) Calcutta: «Interrompo ogni possibile rapporto lavorativo con Warner e tutti i suoi dipendenti non sono i benvenuti ai miei concerti: non sarà un piacere neanche incontrarli per strada sinceramente perché chi si comporta così restando in silenzio ai miei occhi è complice». 

Gli artisti italiani prodotti dalla Warner non sono pochissimi: si va da Laura Pausini, Annalisa, Levante, Angelina Mango ad Achille Lauro, Bugo, Geolier, 883, Ghali. Prenderanno posizione contro Morgan (il protagonista di questa guerra)? A cosa porterà la decisione di Calcutta? In pratica, se qualcuno sognava un featuring con lui oggi saprà che non sarà così facile ottenerlo, anzi impossibile. Il pensiero corre alla canzone "Allergia", scritta per Fedex e J-Ax e che ha un featuring con un'artista Warner: Loredana Berté. 

Warner sigla la fine del contratto con Morgan

La mossa è politica e di denuncia e a stretto giro ha ottenuto degli effetti immediati: la Warner ha stracciato il contratto a Morgan: «Mandato ai propri legali per interrompere il rapporto contrattuale in corso con l'artista Morgan lasciando che la questione sia dibattuta nelle giuste sedi», si legge in una nota della famosa casa discografica.

La Rai, dove si pensava di affidargli una trasmissione, si è affrettata a precisare che non ci sono contratti firmati con Morgan. Comincia a bruciare la terra attorno al cantautore milanese?

Il silenzio che ha voluto squarciare Calcutta riguarda le molestie che Morgan ha perpetrato contro lui e la cantante Angelica, la sua attuale fidanzata (ed ex del leader dei Bluvertigo).  Una vicenda di pedinamenti e molestie che Edoardo D'Erme e Angelica Schiatti hanno denunciato alle forze dell'ordine. Sul caso c'è un processo in corso da quattro anni. 

Morgan, l'ex Angelica Schiatti accusa: «Minacce e video privati diffusi, pedinato anche il mio fidanzato Calcutta»

Morgan e lo stalking alla fidanzata di Calcutta

L'ultima tappa della vicenda giudiziaria risale al 31 maggio 2024 ed è stata raccontata oggi sul Fatto quotidiano. È l'ennesima richiesta da parte della difesa di Morgan di trovare un accordo per chiudere il caso. Non è in vigore un divieto di avvicinamento né un monito di qualsiasi altro tipo. Eppure le molestie invece vanno avanti da anni: commenti, messaggi, stalking appunto.

Oggi il cantante di Latina, diventato un fenomeno mainstream (soldout tutte le date del suo tour estivo, 30.000 persone solo all'ultima data di Roma), chiede giustizia e sul suo profilo Instagram ha diffuso un messaggio per denunciare pubblicamente per la prima volta questi problemi. 

Ecco il testo del messaggio lanciato su Instagram da Calcutta: «Odio parlare della mia vita privata anzi odio parlare ma adesso mi tocca. Oggi sono usciti diversi articoli che parlano di quello che ha dovuto subire la mia ragazza in questi 4 anni. Vi assicuro che i fatti atroci riportati nell'articolo sono solo una piccola parte di quelli accaduti e hanno modificato la nostra vita più di quanto si possa immaginare. La cronaca parla purtroppo molto spesso di vicende simili che finiscono nel peggiore dei modi». Il cantante sostiene senza tanti giri di parole che storie di questo tipo, simili a quella che sta vivendo la sua ragazza Angelica conducono dritte al femminicidio. 

Il cantautore ha condiviso anche il post della sua ragazza Angelica Schiatti per dare voce allo stato di disagio a cui è costretta da anni: «Grazie di cuore per la solidarietà e l'affetto che sto ricevendo da molti di voi. Sono stata in silenzio quattro anni e continuerò a restarci (tanto sono i fatti che parlano per me) sperando che la giustizia possa fare il suo corso in tempi umani. Mi sono sentita e mi sento molto sola e abbandonata dalle istituzioni. Questa mia è la condizione di una donna che trova il coraggio per denunciare in Italia, che cerca di difendersi e di tutelare la propria dignità e che non dovrebbe MAI essere lasciata sola».

L'aiuto alle fan in difficoltà di notte dopo il suo concerto

Non è un caso se nelle stesse ore in cui sul social di Calcutta compariva il sostegno e la solidarietà alla fidanzata si è appreso, sempre via social, di un'altra vicenda che ha riguardato delle sue fan che si sono trovate in difficoltà dopo un suo concerto a Ferrara. Domenica scorsa, quattro ragazze hanno raccontato su TikTok di aver incrociato Calcutta in stazione proprio dopo il suo concerto a cui avevano appena assistito. Dopo la classica foto, però, lo stesso cantautore si è accorto che la situazione poteva esporre le fan a potenziali pericoli: erano sole in stazione alle 2 di notte ad aspettare il treno per tornare a casa e c'era un uomo che le aveva seguite. Così lui le ha invitate nell'hotel in cui alloggiava, facendole attendere in sicurezza nella hall. «Ci ha letteralmente salvate da un tipo appostato che ci ha mezzo seguito con un'auto», si legge nel post che hanno diffuso sul social per ringraziarlo.  «Grazie mille ancora per averci salvate dalla stazione di Ferrara. Ps: se non ci aveste fatte entrare probabilmente non saremmo qui», hanno scritto.  Insomma, un'altra storia ordinarissima che sarebbe potuta finire nel peggiore dei modi. 

Leggi di più
Notizie simili