Argomenti scottanti Chiudi

Ufficiale, la Campania torna in zona gialla

Firmata l'ordinanza dal ministro della Salute, Roberto Speranza

Alla luce del flusso dei dati del monitoraggio di Istituto superiore di sanità (Iss), ministero della Salute e Regioni, il ministro Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza che porterà la Valle d'Aosta in arancione e la Campania in zona gialla.

Il passaggio da zona bianca a zona gialla è determinato dal raggiungimento dei tassi di occupazione al 10% per le terapie intensive e al 15% per i reparti ordinari. Inoltre, conta anche l’incidenza del contagio quando supera i 100 positivi alla settimana ogni 100mila abitanti.

Tutti questi parametri sono superati al momento sia dai dati ufficiali (terapie intensive all’11%, i reparti ordinari al 26% e l’incidenza a 1682,60 casi) che da quelli registrati nella ricerca indipendente Gimbe (rispettivamente al 12,2%, al 24,8% e con 3,260 casi).

Cosa cambia in zona gialla

In Campania già vige l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto, uno dei principali cambiamenti che derivano dal passaggio da zona bianca a gialla. Confermato anche l'obbligo del green pass per i mezzi pubblici nelle città e per i mezzi a lunga percorrenza. Resterà possibile anche uscire dal proprio comune e dalla regione, e negozi e centri commerciali restano aperti e senza limiti d'orario.

Notizie simili