Marocco-Croazia 0-0, le pagelle: Hakimi vince contro Perisic, Gvardiol cavaliere templare

Marocco-Croazia 0-0, le pagelle: Hakimi vince contro Perisic, Gvardiol cavaliere templare

Risultato finale: Marocco-Croazia 0-0

MAROCCO (a cura di Andrea Carlino)

Bono 6,5 - Ottima gara per il portiere del Marocco, bravissimo soprattutto nel finale di primo tempo su Vlasic.
Hakimi 6,5 - L'ex Inter si propone con continuità, l'asse con Ziyech produce pericoli ma poca concretezza. In fase di ripiegamento nulla da segnalare, anzi vince il duello con Perisic.
Saiss 6,5 - Il capitano salva in almeno due circostanze. Annulla Kramaric nella prima parte, attento e vigoroso.
Aguerd 6 - Meno intenso rispetto al compagno, ma si fa guidare e non commette errori vistosi.
Mazraoui 6,5 - Tanti contrasti vinti, appena può si spinge in avanti. Le statistiche non mentono, anche a sinistra dà il suo contributo e sfiora anche il goal nella ripresa. Esce poi per una problema fisico. dal 60' Attiat-Allah 6 - Chiude bene ogni sortita, attento nello spezzone di gara avuto.
Amrabat 6,5 - Quantità e qualità a centrocampo. Fronteggia con vigore i calciatori avversari, con lui al massimo il Marocco non teme nessuno.
Ounahi 5.5 - Una palla sanguinosa persa in mediana all'inizio, poi alterna momenti positivi ad altri meno, un po' in soggezione con la mediana croata.
Dall'80' Sabiri s.v.
Ziyech 6 - Tanti pericoli dalla sua parte: si muove molto, mette in difficoltà gli avversari. Parte bene, poi si eclissa, ritorna intenso nel finale.
Amallah 6 - Tanta corsa e vigore in mezzo al campo: il Marocco punta sulla fisicità e sulla velocità per mandare in tilt la Croazia, lui esegue bene i dettami di Regragui.
Boufal 5.5 - Prova a spingere, ma il Marocco, dalle sue parti, non spinge con continuità. Lui si fa vedere soprattutto in fase di non possesso, ma senza risultati apprezzabili in quella offensiva. dal 65' Ezzalzouli 5,5. - Ci prova, ma senza grande fortuna.
En-Nesyri 6 - Non è stata una gara facile, pochi palloni realmente giocabili, lodevole l'impegno a mettere in ansia la coppia di centrali avversari. Dall'80' Hamdallah s.v.
Walid Regragui 6,5 - : Nel primo tempo il Marocco è quasi perfetto: intenso, corto, con tanto pressing sulla Croazia, è mancata solo la concretezza. Nella ripresa stesso canovaccio, ma la sensazione è che ci voglia qualcosa in più in termini di concretezza. Contro Belgio e Canada saranno sfide intriganti.

CROAZIA

Livakovic 6,5 - Viene chiamato in causa pochino nel primo tempo, poi compie un doppio intervento prima su Mazraoui poi su una punizione di Hakimi.
Juranovic 6 - Dalla sua parte il Marocco attacca poco. Lui prova ad affondare quando entra Pasalic e gli lascia un po' più di spazio sul bilancio.
Lovren 5,5 - Uno dei più esperti della squadra, fa un po' di fatica all'inizio. Poi incomincia a prendere le misure, ma c'è qualche sbavatura di troppo.
Gvardiol 6,5 - Un paio di recuperi varrebbero come un gol. Si francobolla a En-Nesyri con la sua maschera da cavaliere templare.
Borna Sosa 6 - Qualche volta cerca di arrivare addirittura più avanti di Perisic. Una sua sovrapposizione porta al colpo di tacco di Vlasic, la migliore opportunità del primo tempo.
Brozovic 6 - Amministra i tempi con parsimonia, forse un pelo troppa.
Modric 6 - Nel primo tempo è abbastanza spigoloso, falloso, ma togliergli il pallone è molto complicato. Detta legge in mezzo al campo.
Kovacic 5,5 - Chiude il tridente dei registi, forse quello meno di palleggio e più tecnico (dall'80' Majer sv).
Vlasic 6 - Ha sui piedi la migliore occasione del primo tempo, provando un colpo di tacco che viene fermato da Bono. Accusa problemi fisici e viene sostituito (dal 46' Pasalic 5,5 - Qualche movimento interessante, presenza in mezzo all'area, gli viene tolto un pallone facile da En-Nesyri quando già pregustava il tiro in porta).
Kramaric 5 - Esce molto per andare a cercare il pallone anche lontano dalla porta, con risultati deludenti (dal 71' Livaja sv).
Perisic 5,5 - Nel primo tempo cerca di suonare la carica, ma con l'andare del tempo sembra quasi adattarsi alla prova non troppo straordinaria di tutta la squadra. Di fronte ha Hakimi, non il più facile dei clienti (dall'88' Orsic sv).

Zlatko Dalic 5,5 - La sua Croazia non punge, lui prova a cambiare costantemente sia le punte sia le posizioni degli attaccanti. Ma lo 0-0 è risultato giustissimo.

Notizie simili
Le news più popolari della settimana