Argomenti scottanti Chiudi
 

Calciomercato, Paulo Dybala ha scelto l'Inter: pronto contratto da 6 milioni più bonus fino al 2026

CALCIOMERCATO - La Gazzetta dello Sport dedica la propria apertura a quello che si profila essere il matrimonio dell'estate, lo sbarco a costo zero
Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.
Dybala ha scelto l’Inter: guadagnerà 6 milioni + bonus fino al 2026
La Gazzetta dello Sport dedica la propria apertura a quello che si profila essere il colpo a costo zero dell’estate in Serie A, il passaggio di Paulo Dybala all’Inter. Secondo il quotidiano milanese, l’argentino dopo aver ascoltato i sondaggi dall’estero provenienti da Manchester United ed Atletico Madrid, si è convinto ad accettare la proposta dei nerazzurri e di un dirigente che lo ha sempre stimato ed apprezzato, Beppe Marotta. Nessuno ha voluto la Joya come l’Inter che, scorsa settimana fra la trasferta di Bologna e quella di Udine, ha avuto un altro contatto con l’entourage del giocatore confermandogli la volontà di inserirlo al centro del progetto tecnico di Simone Inzaghi. L’Inter (che ha già avuto rassicurazioni dal punto di vista fisico dal giocatore e nelle prossime settimane andrà anche più a fondo alla faccenda effettuando ulteriori esami) ha pronto per l’ex n°10 juventino, un contratto quadriennale da 6 milioni di euro più ricchi bonus. Lo stesso ingaggio che percepiscono due totem come Brozovic e Lautaro. Un investimento importante che l’Inter intende sostenere con le uscite di elementi con ingaggi pesanti come Vidal, Vecino, Sanchez e de Vrij.

Serie A

Moratti: "Inter, prendi Dybala. Nuovo stadio? Non serve, San Siro è bello"

11/04/2022 A 08:47

La nostra opinione: Dybala-Inter è un matrimonio destinato a diventare reale nelle prossime settimane ed è anche una mossa che ha molto senso sia per la squadra milanese che per l’ex n°10 bianconero. Marotta un anno dopo Calhanoglu, si prepara ad accogliere uno dei migliori parametri zero sul mercato con una gran sete di rivincita e che può dare alla squadra di Inzaghi quella imprevedibilità, quella fantasia e quella capacità di incendiare la partita con una giocata estemporanea e di pura tecnica che – in questo momento storico – pochi possiedono nelle file nerazzurre. Dall’altro punto di vista Dybala, resta in un campionato che conosce a menadito e abbraccia una sfida sicuramente complicata – per il suo passato di idolo bianconero – ma anche estremamente stimolante. La Joya va in una squadra dove i giocatori argentini hanno sempre avuto un peso specifico rilevantissimo e soprattutto in un gruppo dove pochi hanno le sue caratteristiche. Dopo aver atteso per mesi invano la Juventus ed essere stato snobbato da Agnelli e dalla dirigenza juventina, l’Inter lo ha collocato e gli ha fatto respirare quella fiducia che da troppo tempo non sentiva più di avere. A 29 anni, Dybala può ancora dare tanto, soprattutto se starà lontano dagli infortuni che lo hanno perseguitato nelle ultime annate. La tenuta fisica è l’unica incognita di un’operazione che, ad oggi, però sembra l’ennesimo piccolo capolavoro di Beppe Marotta, il dirigente più scaltro a portare a casa giocatori funzionali e di talento a parametro zero.

Inzaghi-Inter avanti insieme a prescindere dal titolo: a fine stagione sarà rinnovo fino al 2024 con opzione

Non solo Dybala, l’Inter a prescindere da come finirà il derby Scudetto con il Milan ha intenzione di proseguire con Simone Inzaghi. Secondo la Gazzetta dello Sport, la società e la dirigenza nerazzurra al termine della stagione si incontreranno per prolungare il contratto (in scadenza nel 2023), di un ulteriore stagione fino al 2024 con opzione fino al 2025. Un accordo che prevede anche un sostanziale aumento dell’ingaggio, che passerebbe dagli attuali 4 milioni ai 5,5 milioni a stagione.

La nostra opinione: Con due trofei ancora da giocarsi in quattro partite di capitale importanza, il giudizio sulla stagione dell’Inter potrebbe cambiare diametralmente a seconda del numero di trofei che Simone Inzaghi riuscirebbe a portare... Considerando da dove si era partiti questa estate, con gli addii di Hakimi e Lukaku e Conte e un’autostima da ritrovare, Inzaghi ha comunque mostrato di aver fatto un buon lavoro, vincendo la Supercoppa Italiana, portando l’Inter dopo 10 anni nuovamente agli ottavi di Champions League e portandola in finale di Coppa Italia. Certo perdere una lotta Scudetto che per lungo tempo ha visto i nerazzurri in vantaggio sui ‘cugini’ del Milan resterebbe uno smacco, che potrebbe lasciare qualche strascico nei tifosi. Ma il piacentino è risultato essere un buon condottiero e soprattutto un allenatore capace di non avanzare richieste folli e far performare il parco giocatori che la società gli ha messo a disposizione.

Inzaghi: "A fine stagione prenderemo un vice Brozovic"

Spurs, United, Arsenal: tre big di Premier flirtano con Lautaro

Per un Dybala promesso sposo dell’Inter c’è un Lautaro Martinez che potrebbe fare le valigie. A sostenerlo è il Corriere dello Sport che sottolinea come, nonostante le recenti dichiarazioni dell’agente del ‘Toro’ Camano a Radio Colonia: “Non pensiamo un trasferimento, lui all’Inter, è felice”, l’argentino potrebbe essere sacrificato per fare cassa e dare ossigeno alle casse nerazzurre. Già perché Lautaro è tornato estremamente appetibile e secondo il quotidiano romano potrebbe scatenarsi un’asta fra tre big di Premier: Tottenham, Manchester United e Arsenal.

La nostra opinione: Come si evince dalla politica dei rinnovi messa in atto in questi mesi dall’Inter, riteniamo che – nonostante l’austerity e la necessità di abbattere il monte ingaggi reperendo circa 80 milioni – l’Inter farà di tutto per non cedere uno dei suoi gioielli, se non dinanzi a una proposta irrinunciabile simile a quelle pervenute in estate per Hakimi e Lukaku. Capace di eguagliare già la stagione più prolifica della sua esperienza italiana (21 reti come nel 2019/20 con Conte in panchina), il Toro potrebbe partire solo dinanzi a un’offerta non inferiore ai 90 milioni di euro, una somma ben superiore per intenderci a quella che a gennaio la Juventus ha investito per prendere Dusan Vlahovic. Se arrivasse un’offerta di tali proporzioni, i nerazzurri potrebbero anche sacrificare il proprio numero 10 altrimenti resterà in nerazzurro e insieme al connazionale Dybala proverà a costruire un tandem tecnico ed agile capace di scardinare le difese avversarie e regalare altre gioie al popolo nerazzurro.
CLASSIFICHE E RISULTATI

Arrivabene: "Dybala? Offerta al ribasso sarebbe stata poco rispettosa"

Serie A

Dybala rompe il silenzio: "Fino alla fine". E le sue lacrime sui social...

04/04/2022 A 15:23

Calciomercato

Handanovic-Inter, sarà rinnovo fino al 2023 con ingaggio ridotto

17 ORE FA

Notizie simili
Le news più popolari della settimana