Gerry Scotti e la missione impossibile di rinunciare alla pensione da ...

Gerry Scotti e la missione impossibile di rinunciare alla pensione da ...
Il conduttore televisivo ha dichiarato di aver già chiesto a tre presidenti del consiglio di rinunciare alla pensione di parlamentare ma, finora, senza …

Gerry Scotti, 66 anni e una lunghissima carriera televisiva e attualmente reduce dall'esperienza di giudice nello show di Canale 5 Tu sì que vales appena concluso, da anni cerca di rinunciare alla pensione da parlamentare che gli è dovuta in quanto per cinque anni (tra il 1987 e il 1992) è stato a Montecitorio con il Partito socialista che gli sono bastati a maturare la pensione. Al Corriere della sera ha dichiarato: "Mi restano i famosi mille euro di pensione a cui voglio rinunciare: l'ho già detto a tre presidente del consiglio e lo dirò anche a Giorgia Meloni. Mi suggeriscono di darli in beneficenza, c'ero arrivato anche io. Ma vorrei non essere costretto a ritirarli".

È anni che il conduttore tv porta avanti questa richiesta. In passato infatti aveva raccontato che in attesa di una soluzione, che al momento non c'è stato, avrebbe devoluto quella cifra  "alle famiglie dei caduti nell'adempimento del proprio lavoro, tutti coloro che hanno avuto un papà, un fratello, un figlio che facendo il proprio lavoro ci ha lasciato le penne". Nel corso della trasmissione di Alfonso Signorini su Radio Monte Carlo: anni fa aveva detto: "Io vorrei che si desse uno strumento a tutte le persone che hanno avuto a che fare con incarichi di Stato, per la Repubblica, e che vogliano rinunciare alla propria indennità nel momento in cui spetterà loro, semplicemente attraverso una firma".

Notizie simili