Argomenti scottanti Chiudi
 

Tacchinardi a Tmw Radio: "Ora la Juve deve vincere la Coppa Italia per salvare la stagione. Il gioco della squadra non ...

A commentare il ko della Juventus contro il Genoa è stato a TMW Radio l'ex calciatore e tecnico Alessio Tacchinardi. Si aspettava una partita del genere? "Non mi...

A commentare il ko della Juventus contro il Genoa è stato a TMW Radio l'ex calciatore e tecnico Alessio Tacchinardi.

Si aspettava una partita del genere? "Non mi aspettavo una rimonta del genere. Innanzitutto voglio fare i complimenti a Criscito per la sua personalità e per il coraggio dato dalla voglia di calciare un rigore così pesante. Non mi aspettavo un finale così".

Un commento sul ritorno del Lecce in Serie A? "Allora intanto ai complimenti al Lecce. Torna in Serie A una piazza importante e che si merita questi palcoscenici. Il Lecce è una società che studia e con grandissima attenzione e quando ci sono questi presupposti si meritano certi palcoscenici".

Che cosa manca alla Juventus per tornare ai propri standard? "Non penso che oggi non fosse la partita della stagione. Credo che comunque ci fosse molto la testa alla finale della Coppa Italia. La finale è una partita da vincere perché accontentarsi solo del quarto posto, per una società come i bianconeri, è davvero poco. La Coppa Italia deve essere il trofeo per salvare la stagione". 

Su Vlahovic che momento sta passando? "E’ un peccato che ci sia stata questa involuzione. Sicuramente il gioco della Juventus non sta aiutando il calciatore. Quando si ha un giocatore con quelle caratteristiche non si può farlo tirare così poco. Per il futuro oltre ad una nuova scossa per il serbo c’è bisogno anche di un gioco che aiuta non solo lui ma tutta la squadra".

Per lei Kean e Morata sono calciatori migliorabili?  "Allora secondo me sì. Diciamo che tutti sono migliorabili, c’è bisogno però di capire bene che cosa vuole fare la Juventus. L’anno prossimo bisogna partire dall’idea. Fosse per me terrei più Morata e per quanto riguarda Kean a sinistra gli preferirei un giocatore più simile a Chiesa". 

Si aspettava una rimonta del genere dell’Inter? Che ne pensa della prossima partita del Milan? "Sinceramente sì. Va detto che nonostante quello che si dica è comunque difficile fare una rimonta del genere. L’Empoli è comunque una squadra che gioca davvero bene a calcio. L’Inter ha dimostrato una grande mentalità e mi aspettavo questa vittoria per mettere ancora più pressione al Milan. Per il Milan sarà una partita sicuramente complicata anche perché per caratteristiche il Verona sarà difficile da battere". 

Un commento sulla Roma di ieri? "Allora da un punto di vista di gioco non mi ha entusiasmato. Onestamente non mi sembra una squadra così migliorata come si dice. Vanno fatti i complimenti al pubblico della Roma che ha aiutato la squadra e mi ha davvero emozionato. A Roma si gioca in dodici insomma".

Notizie simili