Argomenti scottanti Chiudi

Nissan, troppo presto per decidere uno spin-off di una divisione auto elettriche

Troppo presto per decidere lo spin-off dei veicoli elettrici

L'avvento della mobilità elettrica sta portando alcune case automobilistiche a riorganizzarsi per poter affrontare al meglio le sfide che porterà l'elettrificazione. Ford, per esempio, ha deciso di separare le attività legate alle auto elettriche da quelle legate ai modelli a combustione interna. Sembra che anche Renault possa seguire la medesima strada. Proprio negli ultimi giorni, Luca De Meo ha confermato nuovamente questa possibilità.

Non si tratterebbe di un'operazione a breve termine, comunque, visto che si parla del prossimo anno. L'obiettivo è quello di realizzare una struttura più agile per poter competere meglio con rivali del calibro di Volkswagen. Su questo tema si inserisce, adesso, Nissan che fa sapere che è troppo presto per poter prevedere un'eventuale scorporo delle sue attività legate alle auto elettriche in un'entità separata.

Al riguardo, Nissan aggiunge anche che si sta concentrando non solamente sulle auto elettriche ma pure sulle auto con motore a combustione interna, ibride incluse. In ogni caso, come membro dell'Alleanza sosterrà gli sforzi che sta facendo Renault per portare avanti i suoi progetti.

Il tema dello scorporo delle attività legate alle auto elettriche di Nissan è emerso in quanto le indiscrezioni sui progetti Renault avevamo sollevato speculazioni sul fatto che i francesi potessero anche considerare di abbassare la loro partecipazione in Nissan. Ricordiamo che Renault possiede il 43,4% di Nissan, che a sua volta ha una partecipazione senza diritto di voto del 15% nella società francese.

L'amministratore delegato del Gruppo Renault Luca de Meo prevede di incontrare i dirigenti di Nissan e di Mitsubishi in Giappone la prossima settimana. Si tratta di un appuntamento in cui probabilmente si discuterà anche di questo possibile progetto. A quel punto, anche Nissan probabilmente potrà capire meglio quale strada prendere. Dunque, pare che non bisognerà attendere molto per saperne di più.

Notizie simili