Argomenti scottanti Chiudi
 

Renault, avanti con lo spin-off della divisione EV

Nonostante l'incertezza derivante dal conflitto tra Russia e Ucraina la Losanga accelera i piani di scorporo della sua divisione elettrica

Renault continua a studiare lo spin-off della divisione EV dalla casa madre. Lo scorporo di questa unità darà vita dunque a due strutture legali separate: una dedicata esclusivamente ai veicoli elettrici appunto, nome in codice “Ampere”, e una invece ai veicoli termici e ibridi, nome in codice “Horse”. Una decisione con cui la casa automobilistica della Losanga ambisce a colmare il gap in materia di elettrificazione da rivali del calibro di Tesla e Volkswagen: lo stesso gruppo francese ha fatto sapere che le due nuove unità potrebbero impiegare 10.000 dipendenti ciascuna entro il 2023.

Renault ha fatto sapere che le operazioni relative alla produzione di veicoli elettrici saranno raggruppate all’interno della Francia, mentre la sua forza lavoro per le auto ibride e termiche sarà dislocata all’estero. Come sottolineato da Reuters, la Losanga vuole fare sul serio con questo progetto: l’amministratore delegato Luca de Meo ha sempre ribadito l’intenzione di portare avanti i propri piani per lo spin-off del gruppo nonostante l’incertezza potenzialmente costosa sui suoi interessi derivante dal conflitto tra Russia e Ucraina. Solo qualche giorno fa Renault ha diramato i primi dettagli relativi alla creazione di queste due nuove unità, che daranno vita a due nuovi centri di eccellenza: il primo è appunto un centro Veicoli Elettrici e Software in Francia, mentre il secondo consiste in un centro ad hoc in cui riunire le attività e tecnologie relative a trasmissioni e motori termici e ibridi con sede al di fuori della Francia.

Al momento queste soluzioni sono al vaglio dei vertici di Renault: la casa automobilistica della Losanga ha annunciato che rivelerà i progressi di questi studi in occasione del Capital Market Day, che si terrà il prossimo autunno. “L’obiettivo di queste riflessioni strategiche è quello di adattare ogni tecnologia, avvalendosi delle risorse e delle competenze del Gruppo sui vari mercati e nell’ambito dell’Alleanza”, ha spiegato Renault attraverso una nota ufficiale.

FP | Andrea Trezza

RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie simili