Argomenti scottanti Chiudi

Salame ritirato dal commercio, Ministero “Rischio salmonella”

Salame di cinghiale ritirato dal mercato per la “presenza di Salmonella gruppo C1”. L’avviso di richiamo per rischio microbiologico è stato lanciato

Si tratta del salame di cinghiale Pepe Nero commercializzato dalla Renzini Spa

Salame di cinghiale ritirato dal commercio per la “presenza di salmonella gruppo C1”. L’avviso di richiamo per rischio microbiologico è stato lanciato dal Ministero della Salute e riguarda un prodotto commercializzato dall’azienda Renzini Spa di Montecastelli (Umbertide).

Nello specifico si tratta del salame di cinghiale Pepe Nero, venduto in confezioni da 200 grammi. Il marchio di identificazione del produttore è IT 645-L CE mentre il numero di lotto ritirato dalla vendita è 61104910, con scadenza al 24 aprile 2021.

Nelle avvertenze della richiesta di richiamo del prodotto si prega il consumatore di “non utilizzare il prodotto e riportarlo ai punti vendita”.

La scelta di ritirare il lotto dagli scaffali è scattata a seguito di controlli a campione che, come detto, hanno rilevato la presenza di salmonella. Quest’ultima è uno degli agenti batterici più comuni nei casi di infezioni trasmesse da alimenti e può dare vita alla salmonellosi, responsabile soprattutto di infezioni gastrointestinali che possono portare a sintomi come vomito, diarrea e dolore addominale.

Notizie simili
  • Il celebre salame ritirato in tutta Italia, un grave pericolo: ecco quale prodotto devi evitare
Le news più popolari della settimana