Argomenti scottanti Chiudi
 

Juve, per Paredes spunta un problema. Kostic vicino

TORINO - Per ora Filip Kostic è un calciatore dell'Eintracht Francoforte. In quanto tale, ieri sera è sceso in campo da titolare nella prima stagionale in Bundesliga contro i campioni in carica del Bayern Monaco. Ma la stessa partita, prima della Supercoppa europea di mercoledì contro il Real, potrebbe anche essere stata l'ultima di Kostic con la maglia del club con cui ha di recente trionfato in Europa League. Già, perché parallelamente si avvicina a passi spediti in direzione Torino, sponda bianconera. È lui, infatti, l'obiettivo di mercato della Juve per cui la coppia Cherubini-Arrivabene sta lavorando con la volontà di chiudere l'operazione nel minor tempo possibile. Ieri mattina un altro, l'ennesimo, incontro con Alessandro Lucci, agente di Kostic: da tempo ormai è stata infiocchettata l'intesa col giocatore, che dovrebbe firmare un triennale da 3,5 milioni netti bonus inclusi. Manca però ancora qualcosa, vale a dire l'accordo con l'Eintracht Francoforte: c'è distanza, ma anche fiducia di provare a chiudere entro un paio di giorni, l'obiettivo della Juve è quello di poter mettere Kostic a disposizione di Allegri in tempo per preparare il debutto in campionato con il Sassuolo.

Juve, festa a Villar Perosa: Locatelli e Bonucci in gol, poi l'invasione dei tifosi

Guarda la gallery

Juve, festa a Villar Perosa: Locatelli e Bonucci in gol, poi l'invasione dei tifosi
Kostic vuole la Juve

Balla ancora qualche milione tra domanda e offerta, non sarà semplice per la Juve scendere sotto la quota di 15 milioni, ma ci sta provando. Anche perché qualche elemento a proprio vantaggio c'è. Il contratto in scadenza di Kostic, per esempio. Il sì dell'esterno serbo, soprattutto. D'altronde da quando è tornata d'attualità la possibilità di passare alla Juve non ha mai avuto dubbi, la prima scelta del giocatore è sempre stata la società bianconera, tanto da mettere prima in stand-by il West Ham per poi far scadere l'ultimatum degli inglesi anche a costo di correre il rischio di perdere quel treno. Il West Ham ha poi virato con decisione su Maxwel Cornet del Burnley, mentre Kostic attende solo che la Juve raggiunga l'intesa con l'Eintracht.

Juve, Allegri: "Pogba ci ha lasciati a piedi"

Juve, la probabile formazione di Allegri contro il Sassuolo

Guarda la gallery

Juve, la probabile formazione di Allegri contro il Sassuolo
Mercato Juve, non solo Kostic

«Un esterno... Un centrocampista...», sono questi i ruoli per cui proprio Allegri non può essere deluso sul fronte mercato. Ad averlo confermato ad alcuni tifosi a Villar Perosa è stato il suo vice, Marco Landucci, in un video diventato virale e diffuso dalla community ZebroniLive. Se per l'esterno non ci sono più dubbi riguardo al fatto che sia Kostic il giocatore designato, a centrocampo resta Leandro Paredes al centro del mirino. In attesa che Arthur possa fare posto, l'argentino a sua volta ha raggiunto l'intesa sotto l'aspetto dell'ingaggio e del suo ruolo in questa Juve. Che procede nel lavoro ai fianchi del Psg, non tanto e non solo a proposito della valutazione complessiva (almeno 20 milioni), quanto per la formula: il club bianconero spinge per un prestito senza obbligo di riscatto, da Parigi si punta a salutare definitivamente Paredes.

È l'Atletico Madrid di Morata: gol e buona prestazione

Scopriamo tutti i volti nuovi della Serie A FOTO

Guarda la gallery

Scopriamo tutti i volti nuovi della Serie A FOTO
Juve, la punta

E l'attaccante? La decisione della Juve in sinergia con Allegri è quella di non comprare tanto per farlo. O arriva il giocatore giusto, oppure con Kostic a completare il pacchetto degli esterni offensivi si potrebbe puntare definitivamente su Moise Kean come vice-Vlahovic. Ma il giocatore giusto continua a essere inseguito. Domani si gioca Juve-Atletico a Tel Aviv, occhi puntati su Alvaro Morata che ora appare obiettivo quasi impossibile considerando il muro colchoneros che proprio non crolla. Così la Juve valuta le alternative: un contesto che vede Luis Muriel guadagnare posizioni con la sponda di Lucci, sullo sfondo Anthony Martial e Memphis Depay (che non convince nemmeno a zero), ormai a un passo da Lipsia invece Timo Werner.

I tifosi della Juve d'accordo: "Manca qualcosa a questa squadra"

Guarda il video

I tifosi della Juve d'accordo: "Manca qualcosa a questa squadra"
Notizie simili