Argomenti scottanti Chiudi
 

Nazionali Giovanili, comincia una nuova avventura: ecco i migliori 2004 e 2005 d'Italia

Dennis Carzaniga

Dennis Carzaniga

05 Agosto 2022

Mercoledì 10 agosto e giovedì 11 agosto, tempo di vacanze ma non per tutti. Certamente non per i migliori classe 2004 e 2005 italiani, impegnati nel doppio test-match contro l'Abania che darà, di fatto, il via ufficiale alla stagione delle Nazionali Giovanili (CLICCA QUI per la news sul raduno dei tecnici coordinati da Maurizio Viscidi). Si comincia con l'Italia Under 19 di Alberto Bollini - mercoledì - mentre 24 ore dopo toccherà all'Italia Under 18 di Daniele Franceschini: entrambe le partite si disputeranno a Coverciano.

L'ESORDIO DI ALBERTO BOLLINI

La nuova Italia Under 19 riparte da lui. Il tecnico, che prende il testimone da Carmine Nunziata (passato in Under 20 con i "suoi" 2003), ha chiamato 26 calciatori in vista dell'amichevole di settimana prossima, primo passo di preparazione in vista della prima fase di qualificazione al Campionato Europeo (dal 21 al 27 settembre in Polonia, l'Italia è nel girone con i padroni di casa, con l’Estonia e con la Bosnia). L'unico reduce dall'ultima spedizione europea in Slovacchia, dove gli Azzurrini sono arrivati fino alla semifinale persa con l'Inghilterra, è il difensore del Bologna Riccardo Stivanello. Hanno invece già giocato con la selezione Under 19 Missori, Hasa, Kumi, Maressa e Tommaso Mancini, attaccante del Vicenza e oggetto del desiderio di questo mercato con il Milan a un passo dalla chiusura della trattativa. Il nuovo gruppo voluto da Bollini comprende anche due classe 2005: il difensore del Werder Brema Fabio Cristian Chiarodia e il terzino della Spal Filippo Saiani. La formazione più rappresentata è la Juventus, con 5 elementi chiamati dal ct: il difensore Dellavalle, i centrocampisti Doratiotto e Hasa, l'esterno tuttofare Maressa e la punta Turco. «Si tratta – ha commentato Bollini a figc.it - di un raduno fondamentale perché già a settembre affronteremo la prima fase di qualificazione all’Europeo di categoria. Saranno giorni importanti per la conoscenza del gruppo e per saper fare gruppo, anche se questa è una squadra che viene da un’esperienza molto positiva ai Giochi del Mediterraneo, sotto la gestione di Daniele Franceschini. Quello dell’Under 19 è un gruppo un po’ particolare, avendo saltato di fatto causa Covid il lavoro con l’Under 17. Procederemo con la base del lavoro svolto in Under 18 e poi, cominciando i campionati Primavera a fine agosto, avremo modo di visionare le partite per effettuare le nuove valutazioni in vista dei primi impegni di qualificazione». La partita è in programma per mercoledì 10 agosto e si giocherà a Coverciano alle 18:30.

ITALIA UNDER 19 • I CONVOCATI PORTIERI: Nicola Bagnolini (Bologna), Davide Mastrantonio (Triestina), Matteo Rizzo (Pro Vercelli). DIFENSORI: Andrea Bozzolan (Milan), Fabio Cristian Chiarodia (Werder Brema), Lorenzo Dellavalle (Juventus), Gabriele Guarino (Empoli), Michael Olabode Kayode (Fiorentina), Filippo Missori (Roma), Iacopo Regonesi (Atalanta), Filippo Saiani (Spal), Riccardo Stivanello (Bologna). CENTROCAMPISTI: Federico Accornero (Genoa), Lorenzo Amatucci (Fiorentina), Giulio Doratiotto (Juventus), Luis Hasa (Juventus), Lorenzo Ignacchiti (Empoli), Justin Kumi (Sassuolo), Tommaso Maressa (Juventus), Riccardo Pagano (Roma), Andrea Palella (Genoa), Niccolò Pisilli (Roma). ATTACCANTI: Tommaso Mancini (Vicenza), Antonio Raimondo (Bologna), Nicolò Turco (Juventus), Samuele Vignato (Monza). CT: Alberto Bollini.

A sinistra Regonesi, terzino sinistro dell'Atalanta; a destra Doratiotto, centrocampista polivalente della Juventus

I CLASSE 2005 DI FRANCESCHINI

Il giorno dopo ltalia-Albania di Under 19 toccherà anche all'Under 18 scendere in campo contro i pari età albanesi. Si gioca giovedì 11 agosto, calcio di inizio alle 10:30 sempre in quel di Coverciano. «Si comincia – ha evidenziato Franceschini - con tanto entusiasmo, forti dei risultati e delle cose buone fatte lo scorso anno, non solo noi come Under 18 ai Giochi del Mediterraneo, ma da parte di tutte le Nazionali giovanili. Si lascia un gruppo dove non solo a livello tecnico e tattico, ma anche umano si sono creati dei legami; però c’è il risvolto della medaglia e c’è tanta voglia di conoscere dei ragazzi che la scorsa stagione hanno fatto molto bene con l’Under 17 sotto la guida di Bernardo Corradi. Bisogna ripartire con la consueta passione per puntare ad obiettivi che magari sono un po’ lontani nel tempo: questa infatti è un’annata dove giocheremo competizioni amichevoli, ma importanti per creare il gruppo che sarà poi protagonista con l’Under 19».

ITALIA UNDER 18 • I CONVOCATI PORTIERI: Francesco Borriello (Parma), Federico Magro (Lazio), Alessandro Calligaris (Inter). DIFENSORI: Michele Casali (Milan), Luigi D’Avino (Napoli), Giovanni D’Aprile (Crotone), Lorenzo Romani (Fiorentina), Davide Bartesaghi (Milan), Saverio Domanico (Juventus), Nicolò Serra (Torino), Alessandro Milani (Lazio), Mattia Malaspina (Milan). CENTROCAMPISTI: Diego Ripani (Juventus), Lorenzo Graziani (Roma), Lorenzo Anghele (Juventus), Luca Di Maggio (Inter), Luca Lipani (Genoa), Fabio Parravicini (Spal), Daniele Quieto (Inter), Antonio Troise (Lazio), Kevin Bruno (Sassuolo). ATTACCANTI: Francesco Presta (Fiorentina), Alessandro Bolzan (Roma), Alessio Vacca (Juventus), Marco Delle Monache (Pescara), Francesco Pio Esposito (Inter). CT: Daniele Franceschini.

Mattia Malaspina, vero e proprio jolly del Milan: può giocare sia come mediano che come difensore centrale, e in Nazionale ha ricoperto anche il ruolo di terzino sinistro. A destra Luca Di Maggio, centrocampista star dell'Inter: mezzala o trequartista con il vizio del gol

Notizie simili